venerdì 30 gennaio 2015

Il mondo ai miei piedi – Lesley Lokko [Book]





Buon venerdì a tutti. La recensione letteraria di oggi riguarderà il romanzo d’esordio di Lesley Lokko, una scrittrice ghanese, naturalizzata scozzese. Attualmente Lesley Lokko ha scritto solo 8 romanzi, diventati tutti dei best seller.
Prima di iniziare a parlare de “Il mondo ai miei piedi”, vorrei fare una premessa. I romanzi di Lesley Lokko sono indirizzati principalmente ad un pubblico femminile, ma non sono i soliti romanzi d’amore. All’interno vi è molto di più. I temi trattati sono: la violenza sulle donne, il razzismo, la discriminazione, l’omosessualità, il rapporto genitori e figli, la politica, le differenze culturali, la diversa estrazione sociale.
Gli elementi che accumunano i romanzi di quest’autrice sono il coraggio e la forza delle donne, ovvero le uniche protagoniste di ogni storia.


IL MONDO AI MIEI PIEDI

Trama: Settembre 1981. Rianne de Zoete, una giovane ereditiera sudafricana, viene mandata a studiare contro la sua volontà in un esclusivo college inglese e pensa che la sua vita lontano da casa sia finita prima ancora di cominciare. Cresciuta secondo le regole della società bianca privilegiata e razzista, Rianne è molto diversa dalle tre compagne con cui è costretta a dividere la stanza, e i suoi atteggiamenti arroganti non tardano a gettare lo scompiglio nella vita della scuola. A dispetto di queste premesse le quattro ragazze troveranno un'intesa e ben presto diventeranno inseparabili. Quando però Rianne scopre che il ragazzo più corteggiato del college, Riitho Modise, è il figlio del più noto prigioniero politico sudafricano, nemico numero uno della sua famiglia, i guai non tarderanno ad arrivare...


Il libro comprende un numero considerevole di pagine, 615, ma ciò non costituisce una lettura noiosa grazie ad una trama appassionante e ad un linguaggio scorrevole.

Per quanto la storia d’amore tra i due protagonisti, Rianne e Riitho, sia importante non è l’unico aspetto interessante del romanzo.  Buona parte del libro tratta del Sudafrica, perciò non si può non parlare di apartheid e del confronto delle diverse razze e culture.

Il romanzo inizia con una Rianne adolescente , ricca e viziata, costretta ad abbandonare tutti i suoi lussi per trasferirsi in un college inglese. Qui dovrà scontrarsi con una realtà per lei inimmaginabile: oltre a non essere più trattata come una principessa, noterà che tutte le idee sull’inferiorità della gente di colore insegnatele nel corso degli anni, siano pressoché inesistenti, ma soprattutto inconcepibili.
Il colpo di grazia per Rianne è scoprire che il ragazzo più popolare del college, non solo è di colore, ma è Riitho Modise, figlio del peggior nemico della sua famiglia.
Rianne cerca di evitare Riitho in tutti i modi possibili per l’intero periodo del college, ma questo non dura in eterno e quando i due si ritroveranno faccia a faccia, sarà difficile non cedere, nonostante ciò comporti seri rischi per entrambi.

Non meno importanti sono le storie delle co-protagoniste del romanzo: Charmaine, Gabrielle e Nathalie, le tre ragazze che Rianne conoscerà al college.
Non potrebbero essere una più diversa dall’altra, ma saranno proprio le loro differenze caratteriali e sociali ad unirle in un rapporto d’amicizia e solidarietà che le accompagnerà per il resto della vita.

Di tutte e quattro Charmaine è sicuramente la più trasgressiva e sexy, ma purtroppo anche la più ingenua e sarà proprio questa sua caratteristica a riservarle le peggiori cattiverie della vita.

Gabrielle è la classica buona amica per eccellenza e per questo molti se ne approfittano. Dalla sua parte ha solo un buon carattere e un gran cervello, qualità che purtroppo non le permettono di avere l’amore che desidera, soprattutto quando sei leggermente sovrappeso e le tue amiche con l’aspetto da modelle di Vogue catturano gli sguardi dei ragazzi. Ci vorrà un po’ prima che Gabrielle prenda in mano il pieno controllo della sua vita per riprendersi molte rivincite.

Nathalie è sicuramente la più autolesionista. Il rapporto d’odio con la madre condizionerà ampliamente la sua vita, soprattutto quella sentimentale che non arriverà mai ad un punto fermo. Sarà il mondo degli affari a fornirle stabilità e indipendenza.

Io spero di avervi detto abbastanza per incuriosirvi, senza però svelare troppo. Consiglio questo romanzo, non solo agli amanti del genere, ma anche a coloro che desiderano una lettura leggera, ma interessante senza essere frivola.

Vi abbraccio

BlackCherry

2 commenti:

  1. mi piace quando un romanzo riesce a tenerti compagnia senza cadere mai nel banale. la trama sembra davvero coinvolgente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è davvero :-)
      Spero piaccia anche a te. Grazie per essere passata. Buona lettura :-)

      Elimina

About Author

Footer