mercoledì 4 febbraio 2015

[Tecnologia - Ebook] Kindle di Amazon

Buongiorno a tutti e benvenuti ad una nuova recensione settimanale. Oggi non vi parlerò di trucco o di prodotti di bellezza, nè tanto meno libri anche se molto pertinente con l'argomento, soprattutto se parliamo di ebook, fratelli economici e digitali dei libri cartacei.
So bene che affrontare un argomento simile significa aprire un vaso di Pandora dato che alla domanda "Meglio gli ebook o i libri cartacei?" ci sono due fazioni che ancora si scontrano: chi sostiene il cartaceo -una è Blackcherry- e non si convertirà mai, e chi invece all'ebook non rinuncia per svariati motivi.
E poi ci sono quelli che, come la sottoscritta, si trovano nel mezzo, comprano il cartaceo e vanno in libreria a perdere ore interminabili ma ogni tanto amano aprire gli store online sapendo che non riusciranno a resistere all'ebook in offerta.

Facciamo che avete deciso di convertirvi o di stare nel mezzo, il passo successivo è la scelta di un ebook reader, un dispositivo capace di supportare i formati dei libri digitali permettendoci così di leggerlo senza dover far sanguinare i bulbi oculari. Di dispositivi ce ne sono tantissimi, ogni casa ha il suo a cominciare dalle aziende di tecnologia come Sony, per non dimenticare il Kobo o il dispositivo della libreria Ibs (di cui ora mi sfugge il nome, sorry!) e poi a lui, il chiacchieratissimo e amatissimo Kindle.
Oggi vi parlo di lui e della mia esperienza in questo anno e qualche mese di utilizzo.

Foto che ho fatto e pubblicato su Twitter - adoro gli screensaver <3
A dispetto il mio acquisto è stato fatto presso un Unieuro qui a Roma, situato un pò fuori rispetto al centro città, perchè fino all'ultimo sono stata molto indecisa con il Kobo, che stava allo stesso prezzo del Kindle ma era più piccolo e poco pratico da leggere.
Il modello che ho scelto è il modello base -che ultimamente non ho più visto sul sito di Amazon- privo di touchscreen (essendo io decisamente impedita) e con i tasti per cambiare pagina sistemati ai lati così da poter sfogliare l'ebook facilmente in qualsiasi posizione di lettura sia con la destra che con la sinistra. Come vedete dalla foto il kindle ha una dimensione pratica, facile da leggere e soprattutto da tenere anche con una sola mano essendo leggero e decisamente pratico se, come me, dovete affrontare viaggi in autobus e metro costretti anche a dover stare in piedi. L'unica cosa un pò difficile è il dover inserire password o dover utilizzare la tastiera, non essendo touch dovete scorrere lettera per lettera selezionando quella che volete.
Parliamo dei formati: l'unica pecca è che il kindle supporta solamente formati .mobi, ignorando gli .epub e .pdf. Esiste un programma che permette la conversione dei formati ma se non selezionati bene i parametri capita di scombinare il file e renderlo un pò illegibile. Ammetto che questo problema si verificava soprattutto all'inizio, quando il kindle era ancora un sistema di lettura non proprio diffuso, ora che quasi tutti ce l'hanno riesco a trovare i libri più facilmente e la conversione è una cosa che faccio sempre meno.
Essendo la mia versione base non ha nemmeno lo schermo retro illuminato: consigliata a chi ama leggere la notte o in momenti di assenza di fonti di luce che possano facilitare la lettura.
Altra cosa positiva la batteria che dura per molti giorni prima di iniziare a scaricarsi e il simbolo della carica permette di capire facilmente quando sia il caso di iniziare a ricaricare e quanto tempo ancora abbiamo prima del disattivo del dispositivo. Una cosa che mi piace molto ed è anche un pò frivola sono gli screensaver (esempio in foto): se lasciate il dispositivo acceso questo dopo tot tempo va in standby facendo comparire una graziosa immagine sullo schermo, basterà premere il tasto di accensione per farci tornare sulla pagina che stavamo leggendo, pagina che compare anche quando accendiamo il kindle permettendoci facilmente di trovare il segno della lettura senza riselezionare il libro dalla home.
La cosa fondamentale è la lettura: leggendo sullo schermo del kindle non mi sento la vista stanca, grazie alla tecnologia dello schermo e dell'"inchiostro", una barra a fine schermo ci indica lo stato della lettura in percentuale, così da riuscire a capire quale percentuale del libro abbiamo letto e quale ci resta ancora da leggere.

Ho scelto questo modello per mia comodità e perchè cercavo un dispositivo poco pretenzioso che potesse permettermi di portare libri in giro senza sentire il peso, essendo io una studentessa universitaria abituata a portare borse capienti ma piene di libri e quaderni per affrontare la giornata in facoltà. Mi spiace un pò non vedere più questo modello in vendita e che spesso veniva messo in offerta (dai 79 euro di prezzo l'offerta si aggirava sui 59 euro). Ovviamente di modelli ce ne sono altri: c'è quello touch, uguale al base ma privo di tasti, il paperwhite dotato di retroilluminazione (assieme al fratello paperwhite 3G) e il Kindle Fire, che permette anche di vedere film e ascoltare musica oltre che leggere.
Spero che qualora vogliate buttarvi nell'acquisto di un kindle la mia opinione e recensione vi sia stata utile. Se l'avete, fatemi sapere come vi siete trovati.
Alla prossima recensione.

L8D

5 commenti:

  1. credo che sia davvero un'ottima idea regalo anche per san valentino.. chi ama la lettura secondo me lo vorrebbe avere .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente, lo penso anche io. Essendo un prodotto comodo un regalo del genere oltre a far piacere potrebbe essere anche molto utile ;)

      Elimina
  2. Anche io ho un kindle, mi trovo benissimo!
    Tanti libri e nessun ingombro :)

    Miriam B.
    http://miriambonnebooks.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica cosa brutta è non poter vedere fisicamente i libri come una libreria, tutti vicini e sistemati per grandezza, colore o titolo :D

      Elimina
    2. Questo è proprio uno dei motivi per cui la tua controparte, che sarei io XD, ama il cartaceo.
      CARTACEO FOREVER

      Elimina

About Author

Footer