mercoledì 6 maggio 2015

Jolly Roger Vol.1 – La terra di nessuno di Gabriele Dolzadelli [Book]





Ciao a tutti e bentornati sul blog. Finalmente torno con una recensione letteraria. Mi sembra passato un secolo dall’ultima volta che ne ho postata una e ciò è dovuto anche al fatto che è passato 1 secolo e mezzo dall’ultima volta che ho letto un libro. E tutto questo per colpa di problemino agli occhi. Grrrrrrrr 
Ora però va molto meglio,pertanto riprendiamo con le buone letture.

La recensione di oggi riguarda un libro di un autore esordiente, Gabriele Dolzadelli.
Jolly Roger – La terra di nessuno è il primo volume di una saga d’avventura ambientata durante il 1600.
Prima di procedere, vi lascio qui di seguito la trama del romanzo.

Trama: 1670. In un clima di scontri per la colonizzazione del nuovo mondo e per la supremazia commerciale, un giovane irlandese di nome Sidvester O'Neill parte per il Mar dei Caraibi con destinazione l'isola di Puerto Dorado. Lo scopo è quello di ritrovare il fratello Alexander, partito anni prima, per riportarlo a casa. Ma il viaggio avrà risvolti inaspettati. Nelle oscurità della giungla della piccola isola vi è nascosto un segreto a cui le principali potenze europee (Francia, Inghilterra ed Olanda) ambiscono. Intrighi, inganni e complotti farciscono le giornate di Puerto Dorado, in una lotta al potere fra i più astuti capitani presenti sull'isola. Il tutto sotto l'occhio vigile di una nave pirata ancorata all'orizzonte, di fronte a quella piccola terra di tutti e di nessuno.

Prima di inoltrarci nella lettura, l’autore ci presenta una mappa di Puerto Dorado, luogo in cui si svolge l’azione, e una guida completa dei numerosi personaggi presenti nel romanzo.  Quest’ultima in particolare  potrebbe intimorire il lettore.

Non è assolutamente così. L’autore si è ben documentato prima di scrivere il romanzo. Le ambientazioni e le vicende narrate presentato uno stile semplice, chiaro, interessante e meticoloso.
Il racconto non rischia di dilungarsi  e ciò è dovuto alla costante presenza di azione.
Colpi di scena, intrighi, mistero e avventura sono gli ingredienti principali del romanzo, che però non lascia certo da parte temi importanti come l’amore e la famiglia.

Tra tutti i personaggi spicca, ovviamente, il protagonista Sidvester O’Neill, un giovane irlandese in cerca del fratello Alexander. I due non potrebbero essere più diversi sia fisicamente che caratterialmente.
Ma per quanto Sid sia un personaggio interessante, non è il solo a destare l’interesse del lettore. Anche i co-protagonisti presentano caratteristiche accattivanti.
Vi sono nobili, mercenari, ribelli e l’immancabile presenza femminile che in questo caso porta il nome di Elisabeth McLowell.

In conclusione posso dire che è una lettura piacevole, appassionante e coinvolgente.  Personalmente so già che continuerò a leggere la saga, non solo perché mi è piaciuto il primo volume,ma soprattutto perché l’ultima pagina mi ha letteralmente fatto urlare a pieni polmoni: “MA COME???E ADESSO???”

Direi che solo queste ultime parole dicono tutto. La mia curiosità dovrà essere colmata al più presto.
Io spero, attraverso questa mia recensione, di avervi incuriosito.

Per chi fosse interessato, è possibile trovare il romanzo ai seguenti link


Ringrazio ancora Gabriele Dolzadelli per avermi permesso di leggere il suo romanzo e gli faccio un grande in bocca al lupo per la sua carriera J

Vi abbraccio.

BlackCherry














Nessun commento:

Posta un commento

About Author

Footer