venerdì 11 marzo 2016

Jolly Roger Vol. 2 - Le chiavi dello scrigno di Gabriele Dolzadelli [Book]


Buonasera a tutti e bentornati sul blog. Alcuni giorni fa vi avevo anticipato sulla nostra pagina facebook LA RIVINCITA DELLE RECENSIONI, che in settimana sarebbe arrivata la recensione del secondo capitolo della saga Jolly Roger di Gabriele Dolzadelli
Il romanzo si intitola "Le chiavi dello scrigno" ed è il continuo di "La terra di nessuno", primo volume della saga che ho già avuto modo di recensire QUI.

Trama: 1670. Il nobile francese Jean Louis Lafayette, esiliato sull'isola di Puerto Dorado, nel Mar dei Caraibi, viene a conoscenza dell'ubicazione di uno scrigno capace di cambiare le sorti del mondo intero. 
In una sola notte gli equilibri politici, costruiti nel corso di nove anni sulla piccola isola, crollano miseramente dando inizio a una serie di eventi che metteranno a ferro e fuoco la colonia contesa. Così, mentre il giovane Sid continua la ricerca del fratello Alexander e il temibile Ludwig Van Hossell si prepara a catturare il comandante dei ribelli soprannominato “El Diablo”, inizierà una vera e propria guerra per il possesso delle quattro chiavi che aprono il misterioso scrigno. 
Niente sarà più come prima e i protagonisti conosciuti nel primo volume “La terra di nessuno” daranno prova di ciò di cui sono capaci per realizzare i propri desideri e ambizioni.



Anche in questo secondo volume l'autore ci mostra innanzi tutto una panoramica di tutti i personaggi presenti nel romanzo e una mappa di Puerto Dorado così da facilitare la lettura.

Rispetto a "La terra di nessuno", "Le chiavi dello scrigno" è sicuramente scritto meglio e presenta molta più avventura com'è giusto che sia in un romanzo che si presenta come tale. Con questo non voglio certo dire che il primo volume sia deludente, al contrario. Essendo una saga composta da cinque volumi, l'autore ha voluto, secondo me, andare per gradi presentandoci nel primo volume i vari personaggi con le loro sfaccettature e il ruolo che hanno all'interno della storia, invece in questa seconda parte ha aumentato notevolmente le scene d'azione con i vari intrighi e alleanze tra i vari personaggi i modo da tenere il lettore col fiato sospeso in attesa del terzo volume dove, a mio parere, inizierà la VERA avventura.

Sempre ben scritti ed interessanti i vari buoni e cattivi presenti nella storia a cominciare da Sid, il protagonista della vicenda. In questo secondo volume però abbiamo modo di conoscere meglio anche i suoi co-protagonisti.
La storia è sempre molto interessante e piacevole da leggere. Non presenta punti morti o noiosi e soprattutto denota quanto l'autore si sia documentato per la stesura della suddetta. Lo considero un ottimo sequel. 

Dopo aver letto "La terra di nessuno" ero rimasta un po'...come dire...diciamo male, anche se non è esattamente la parola che userei in questo momento. E' comunque una parola che inizia per M. 
Perchè dico questo? Perchè nel precedente romanzo Gabriele Dolzadelli lascia il lettore con 1000 domande e nessuna risposta.
"Le chiavi dello scrigno" invece riesce a colmare alcune di queste domande pertanto il finale, bellissimo a mio parere, riesce ad essere più accettabile, ma racchiude sempre quelle due paroline....E ADESSO?


E adesso io aspetto che esca il terzo volume ^___^
Vi ricordo che potete trovare il volume su amazon nel link sottostante o direttamente alla omonima pagina facebook.

Amazon
Jolly Roger Libro

Spero che la recensione vi sia piaciuta e vi sia stata utile. 
Un abbraccio.

BlackCherry



2 commenti:

  1. Ciao! Ti va di vincere dei cartacei? Ti aspetto da me, passa se ti va :-)
    http://ilcuoreinunlibro.blogspot.it/2016/03/vecchio-amico-3-libri-senza-tempo_4.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cuore,
      darò sicuramente un'occhiata. Un abbraccio.

      Elimina

About Author

Footer