mercoledì 19 ottobre 2016

Il giocoliere di parole di Alberto Diamanti [Book]




Buonasera a tutti e bentornati sul blog.
Eccomi di nuovo qui pronta con una nuova recensione letteraria. Oggi vi parlerò de "Il giocoliere di parole" scritto dall'esordiente Alberto Diamanti.

Il libro ci è stato proposto dallo stesso autore che desiderava un'opinione sincera sul suo lavoro. 
Come sempre, prima di inoltrarci nella recensione vera e propria, eccovi qui di seguito la sinossi di "Il giocoliere di parole":

Trama: "Una raccolta di racconti in rima, tra la poesia e la fiaba, scritti nel linguaggio dei e per i bambini. Età di lettura: da 6 anni."



Si tratta dunque di un libro per bambini. Lavorando io stessa con i bambini, tutti i giorni a tempo pieno, ho voluto leggere questo libro in due modi.


Innanzitutto l'ho letto da sola per capire che tipo di racconti avesse scritto l'autore. 
Il giocoliere di parole è stato scritto dall'autore subito dopo che questi è diventato padre. 
E' stata proprio la paternità ad ispirare Alberto. Buona parte dei racconti infatti mostra momenti di vita quotidiana, vissuti dall'autore stesso e dalla sua famiglia. Possiamo quindi interpretare Il giocoliere di parole come una sorta di autobiografia.

Il primo indizio ci viene dato immediatamente dall'introduzione già di per sé molto efficace. L'autore ci mostra il rito della sera, la nanna, ovvero quando ogni genitore deve combattere con il proprio figlio sperando che questi lo ascolti e si decida, una volta per tutte a farsi una bella dormita sino alla mattina successiva. Le fiabe vengono raccontate ai bambini soprattutto prima che questi si addormentino, per far si che i loro sonni siano più sereni e tranquilli. Catturare l'attenzione dei bambini però non è facile. Con loro ci vuole tanta fantasia, ma anche tanta inventiva.
Vediamo dunque il padre, l'autore stesso, alla ricerca della favola perfetta da raccontare al suo bambino. Non riuscendo però nell'impresa, arriva in suo aiuto una magica fata, ispirata dalla moglie dell'autore, che gli dona il potere di giostrarsi con le parole per raccontare al figlio una serie di racconti. 
Nasce così Il giocoliere di parole.

Ogni racconto è scritto in rima, proprio come brevi poesie. Nonostante ciò, Alberto Diamanti non usa parole incomprensibili, ma un linguaggio semplice e a prova di bambino, proprio come dev'essere.
Nei vari racconti non troviamo i classici personaggi delle fiabe come draghi e principesse ma gente normalissima ed oggetti che vengono utilizzati nella vita di tutti i giorni. 
Lo scopo del libro è insegnare ai bambini i giusti valori in maniera divertente e fantasiosa. Ogni racconto ha quindi il suo insegnamento, ovvero la propria morale.
I bambini imparano dunque ad amare la natura e a non sprecare ciò che la vita ci ha donato, imparano a rispettare gli animali ed il loro habitat, a capire che a questo mondo siamo tutti uguali senza distinzioni, a non essere egoisti, ad apprezzare la gioia che si ha nell'aiutare il prossimo, ad apprendere che gli oggetti materiali non possono compensare sentimenti importanti come l'amore.

Trovo che sia un ottimo libro per bambini. Nella trama viene consigliato ai bambini dai sei anni in su, ma io ho voluto leggerlo anche a bambini di età inferiore, ovvero dai 4 ai 10 anni. I bambini sono i critici più severi. Se a loro una cosa non piace o annoia lo fanno capire chiaramente fin da subito. La cosa piacevole nel leggere questo libro è stata non solo la loro totale attenzione, ma anche la partecipazione. E' stato interessante vedere come al termine di ogni storia esprimessero la loro opinione. 
C'è chi sorrideva per la bellezza del racconto, chi raccontava la sua esperienza e chi, semplicemente, chiedeva:" Ce ne racconti un'altra?"

Penso che Il giocoliere di parole sia un libro che ogni genitore dovrebbe leggere al proprio figlio, non solo per trasmettergli giusti principi ma anche per riscoprire insieme a lui quei valori che col tempo si sono affievoliti.

Il libro è disponibile sul sito ibs o, se preferite, direttamente sul sito della casa editrice ARACNE.

Io spero, attraverso la mia recensione, di avervi incuriositi. Visto che le feste si stanno avvicinando, questo libro potrebbe essere un bel regalo per i più piccoli. Prima di tutto perchè un buon libro è sempre un ottimo regalo e poi perchè considero questa serie di racconti una valida alternativa alle solite fiabe.

Ringrazio Alberto per avermi fatto leggere i suoi racconti e gli auguro in bocca al lupo per la sua carriera.

Vi abbraccio tutti.

BlackCherry






Nessun commento:

Posta un commento

About Author

Footer