lunedì 24 ottobre 2016

THE PERFECT BASE: Corrector Palette Makeup Revolution [Make Up]



Buonasera a tutti voi e bentrovati.
Eccomi qui, dopo tanto tempo, con una bella recensione truccosa. Come avrete capito dal titolo e dalla foto parleremo di correttori per la precisione della palette Ultra Base di Makeup Revolution.

Ammetto di essere fortunata. Non ho grandi imperfezioni cutanee, pori o problemi di occhiaie, ma alla mia veneranda età....nanannarunanni...inizio a soffrire di discromie e necessito di una correzione cromatica per avere un incarnato uniforme visto che il solo fondotinta non è sufficiente.

In commercio vi sono diversi fondotinta completamente coprenti che vengono usati anche per mascherare tatuaggi o "voglie" più o meno evidenti , ma per un trucco quotidiano non possono certo essere usati , visto che molte di noi desiderano un effetto più naturale.

Tutte noi credo, chi più chi meno, abbiamo problemi di non uniformità di colore e spesso non abbiamo lo stesso problema, per cui un solo correttore non è mai abbastanza. Troppe persone credono che prendere un color carne più coprente sia sufficiente.
Sbagliatissimo. Spesso si ottiene solo un risultato pesante ed assolutamente poco naturale, non adatto per la scuola o l'ufficio.
La prima volta che ho visto una palette di correttori colorati sono rimasta perplessa ma ho dovuto cedere ed ammettere che sono i migliori,basta solo perdere un po' di tempo per impratichirsi.

La Makeup Revolution a mio avviso ha prodotto una palette assolutamente perfetta.
Otto cialdine di correttore cremoso, sfumabilissimo sia con le dita che con il pennellino che ahimè non è incluso.
I primi due in alto a sinistra sono correttori pensati per l'incarnato spento e per chi, come la sottoscritta, si alza la mattina con un colorito grigino e non pensa minimamente di fare lampade abbronzanti, in particolare durante la stagione invernale. Queste due nuance dunque danno una sferzata di vitalità, almeno all'apparenza. Ovvio non bisogna eccedere ed è importantissimo sfumarli molto bene.

Il verde per me è indispensabile, soprattutto sulle guance, per evitare l'effetto Heidi che ho sempre detestato ma che ho dovuto sopportare finchè appunto non ho scoperto questa tonalità di correttore. Ora lo uso anche per le lievi discromie, tendenti al rosso intorno al naso, che la dannatissima età mi ha regalato.
In questo caso preferisco applicarlo con le dita e picchiettarlo, in modo da coprire al meglio tutte le zone arrossate. Successivamente passo all'applicazione del fondotinta, non prima di aver aspettato che questo si sia completamente asciugato.

Il quarto in alto a destra ed il terzo in basso sono i giallo aranciati, ottimi contro le occhiaie. Ammetto di essere tra le poche persone fortunate che non le ha praticamente mai,ma sono umana e può succedere. Questi due nuance, soprattutto se mixate tra loro e applicate sulle zone violacee, mascherano le discromie lasciando un effetto assolutamente naturale.

Tutti i correttori di cui vi ho appena parlato vanno usati sempre prima del fondotinta, picchiettati e soprattutto fatti asciugare completamente per qualche minuto per evitare di essere trascinati via da pennello o spugnetta.

Il primo ed il quarto della fila inferiore li trovo discreti per le correzioni classiche. Discreti perchè onestamente, al contrario di quelli colorati, non li trovo di qualità così eccelsa. Si tratta ovviamente di un mio parere personale ed opinabile.

La seconda cialdina della fila inferiore  per me rimane un mistero. Ammetto che un correttore color ghiaccio non lo avevo mai visto. Io lo uso come uniformante per la palpebra prima dell'applicazione dell'ombretto e non mi dispiace. Spero di usarlo per il giusto scopo...altrimenti pace. Ho scoperto un nuovo uso.

Makeup Revolution è una marca low cost e si può acquistare tranquillamente su Amazon o direttamente sul sito italiano o ufficiale.

Voi avete già avuto modo di provare questa palette o altri prodotti della Makeup Revolution? Fatemi sapere se vi piace.

Un bacio da me e da Nessie




Plucked Angel

Nessun commento:

Posta un commento

About Author

Footer